La ricetta della melitzanosalata

Nella cucina mediterranea esiste una ricetta che vorremmo presentare: La ricetta della melitzanosalata. Premessa; la cucina mediterranea possiede un fascino indiscutibile che colpisce sia i semplici amanti della gastronomia sia chi, come molti italiani, s’interessa alla storia e alla tradizione delle varie ricette. La cucina greca in particolare presenta sfaccettature estremamente intriganti essendo stata per secoli un laboratorio in cui i sapori autoctoni dei prodotti locali si fondevano con materie prime provenienti dal medio oriente. Un alimento in particolare tra i più caratteristici della cucina greca è la melanzana, una solenacea dal frutto commestibile nata in Asia e diffusasi in Europa attraverso la Grecia durante il periodo dell’invasione araba dell’Alto Medioevo.

A voler essere più specifici la pianta di melanzana è autoctona della zona dell’India e il suo successo nel bacino mediterraneo è dovuto al clima temperato caldo: è bello immaginare però che anche prima dell’apertura del canale commerciale verso oriente alcuni fortunati mercanti greci abbiano sperimentato diverse ricette a base di questo gustoso ingrediente e chissà, forse persino lo stesso Dio Dioniso e le il suo corteo di baccanti durante gli innumerevoli pellegrinaggi lungo la valle dell’Indo ebbero occasione di assaggiare questa deliziosa pietanza!

E’ tuttavia in Grecia e nel sud dell’Italia che la melanzana trovò la sua massima espressione in piatti che profumano di estate tra i quali ricordiamo i più famosi: la parmigiana e la mussaka.

Un piatto non altrettanto iconico ma sicuramente altrettanto gustoso è la melitzanosalata, una crema di melanzane molto diffusa in tutte le regioni dell’Ellade.  Vediamo più nel dettaglio la ricetta della melizanosalata e i suoi impieghi.

Come si accennava prima nel corso dei secoli sono nate molte varianti di questo piatto tanto che è diventato impossibile risalire alla ricetta della melizanosalta originaria per cui vi proporremo qui quella più usata.

Gli ingredienti per la ricetta della melitzanosalata principali sono: 6 melanzane lunghe, 120 grammi di yogurt greco (a piacere), 40 ml di olio d’oliva, 1 spicchio d’aglio, sale, pepe e maggioranta q.b.

Dopo aver sciacquato le melanzane e bucherellate con una forghetta vanno lasciate cuocere per 30 – 35 minuti nel forno a 200 gradi;  una volta cotte aspettate che si raffreddino, sbucciatele e strizzatele accuratamente in modo da eliminare tutta l’acqua in eccesso; frullatele poi con un mixer insieme agli altri ingredienti fino ad ottenere una crema omogenea da condire secondo il vostro gusto con le spezie.

La melizanosalata è una crema utilizzabile sia per la creazione di gustosi aperitivi sia come accompagnamento a carni, pesce o a verdure grigliate.

Per chi fosse interessato alla ricetta della melitzanosalata nella sua versione più autoctona consigliamo di procurarsi le Tsakoniki Melitzana Leonidiou DOP, un tipo particolare di melanzana caratterizzata da strisce bianche sulla superficie esterna: si tratta di un prodotto d’origine protetta dal sapore molto delicato che viene coltivato esclusivamente nella pianura Leonidou dove il terreno argilloso e sabbioso contirbuisce a rendere questo prodotto unico e particolarmente adatto per la creazione della ricetta della melitzanosalata. Questo tipo di melanzana è molto improtante nell’economia della regione tanto che annualmente viene organizzata la Festa della Melanzana dove è possibile assaggiare oltre 50 piatti preparati utlizzando questo prelibato ortaggio.